Perché avere una precisa strategia per la tua presenza online, in particolare su mobile, può aiutare il tuo ristorante?

Che tu abbia una pizzeria, il migliore ristorante di pesce in città, o un localino di pochi metri quadrati in cui servi pizza al taglio lungo la via pedonale più frequentata, ci sono comunque delle regole ormai imprescindibili per avere successo online.

Partiamo dalle basi e facciamola semplice: l’utente che ti conosce già. È venuto a mangiare da te, si è trovato bene, questa sera non ha voglia di cucinare e muore dalla voglia del tuo spaghetto con le vongole che a lui non viene mai così saporito. Ti vuole chiamare per prenotare, ma quando cerca il numero del tuo locale su Google dallo smartphone non ti trova. Ah ecco, è perché non hai un sito, ovvero ce l’avevi, ma poi ti eri trovato male con quello fatto da tuo cugino per risparmiare, ed ora non ce l’hai più. Ok, in pratica è come se non esistessi, sparito, volatilizzato. Com’è che si chiama quell’altro ristorante vicino a te? Ecco, facciamo che il nostro utente chiama direttamente quello e fa prima, da te verrà un’altra volta.

Esatto, oggi funziona così. La comunicazione online, per la grande catena di pizzerie come per il piccolo ristorante di provincia a conduzione familiare, è composta da tanti mattoncini, come una casetta costruita con i Lego. Il mattoncino più grosso però, quelle fondamenta su cui si basa tutta la costruzione, è rappresentato dal tuo sito web. Solo con delle fondamenta solide potrai aggiungere tanti mattoni per rendere la tua casa ogni giorno un po’ più grande, ricca e bella.

Perché oggi è ancora così importante avere un sito che parli del tuo locale?

Ci sono tanti motivi. In primo luogo, la pubblicità del tuo ristorante non può restare in balia di strumenti che non sono di tua proprietà, quali Facebook, Google e TripAdvisor, comunque fondamentali, ma non sufficienti. La presentazione dei tuoi piatti e del tuo ambiente deve passare attraverso le tue migliori immagini, la tua storia raccontata in modo coinvolgente, le tue caratteristiche differenzianti descritte in modo professionale.

Oltre ad avere alcune noiose caratteristiche tecniche adatte ai motori di ricerca, il tuo sito dovrà essere pensato soprattutto per i tuoi clienti! Pensare come il tuo ospite significa immedesimarsi nel suo processo d’acquisto e nella sua user journey: diventa, ad esempio, imprescindibile il rapporto con il mobile. Mediamente l’80% delle ricerche relative a ristoranti, pizzerie e trattorie vengono effettuate da smartphone. Va da sé quanto sia importante oggi avere una presenza online ottimizzata per dispositivi mobili, in modo da poter essere sempre reperibile sia su una ricerca per insegna del locale, sia sulle specialità ed i servizi che lo contraddistinguono.

Alcuni consigli utili per il corretto presidio della strategia mobile del tuo ristorante.

  • Non solo sito responsive, che è il primo passaggio obbligatorio, ma anche servizi specifici che permettono la conversione della ricerca di un utente in una prenotazione del tavolo nel tuo locale. Un widget per la prenotazione del tavolo ad esempio, sul sito ma anche sulla pagina Facebook, abbinato alla velocità ed alla cortesia nella risposta.
  • La cura della tua reputazione online, importantissima: non solo TripAdvisor, troppo spesso sopravvalutato, ma anche Facebook, la tua scheda Google MyBusiness, ed ovunque siano presenti commenti sul tuo ristorante. Fondamentale rispondere alle recensioni particolarmente generose, ringraziando con cortesia, e soprattutto a quelle negative, motivando e giustificando eventuali disservizi. Ricordati di scusarti per eventuali inconvenitenti, dove siano riconosciuti, e non aver paura di invitare il tuo ospite insoddisfatto ad una seconda possibilità, magari con un piccolo omaggio della casa. La risposta serve sempre ad “educare” l’utente futuro, più che a convincere chi è già stato da te.
  • Aggiorna sempre i tuoi contenuti: non si possono visitare siti che propongono il menu di Capodanno di due anni prima o l’informazione sulla chiusura estiva a novembre. E poi i testi devono parlare davvero del tuo ristorante, delle tue specialità, senza essere impersonali e freddi. Pubblica il tuo menu, aggiornalo spesso e arricchiscilo con ottime foto.
  • Sfrutta i social, ma solo quelli che ti servono realmente: hai mai cercato un ristorante su Twitter? Forse invece potrai dare alle foto dei tuoi piatti quel tocco particolare con il filtro giusto su Instagram. E ricordati che sei su Facebook non per vendere, ma per stabilire una connessione con i tuoi clienti: fatti raccontare che piatto vorrebbero assaggiare, qual è la loro specialità preferita ed accetta anche le critiche.

Una volta assicurata una presenza online strutturata, si può e si deve pensare ad una strategia per conservare i propri clienti, fidelizzarli e portarli ancora e ancora nel nostro locale. Una valida e recente alternativa ai classici servizi come TheFork e JustEat, dove si rischia sempre di essere uno tra tanti, è rappresentato dall’offerta di Ristoranti.it che permette, tramite l’applicazione mobile personalizzata del ristorante, di rimanere in cima alle preferenze del consumatore e di andare a stimolare la sua voglia di promozioni tramite messaggi in-app e notifiche push targettizzate. Tra i servizi più interessanti che vengono offerti tramite l’app customizzata ci sono la prenotazione del tavolo in modo semplice e veloce, l’ordinazione del cibo da asporto con possibilità di geolocalizzazione e la consegna a domicilio di piatti a scelta, con funzionalità specifiche di delivery e pagamento.

Il vantaggio principale di Ristoranti.it è sicuramente quello di rendersi indipendenti dai big player del mercato ristorazione, che rappresentano una mera directory di locali ed a cui si finisce per riconoscere una percentuale troppo alta dell’incasso per ogni ordine. La fidelizzazione del cliente e la possibilità di raggiungerlo in qualsiasi momento in modo gratuito con promo personalizzate permettono di recuperare rapidamente l’investimento per la realizzazione dell’app.

Mobile sì dunque, ma con attenzione. Prima la presenza strutturata, poi la cura della reputazione e dei contenuti online, infine la strategia per fidelizzare i clienti. E per attrarne di nuovi? Google AdWords oppure Facebook Ads per incrementare i download, l’engagement dell’app ed entrare virtualmente nelle tasche dei tuoi clienti. E per finire… hai mai pensato ai video? Molti tuoi concorrenti lo stanno già facendo, con I Maghi del Gusto.