Il mobile sta cambiando la nostra vita quotidiana.
Al giorno d’oggi tutti possediamo uno (o più) smartphone, che utilizziamo in tantissimi momenti della giornata per comunicare, informarci, acquistare e condividere.

Secondo il Report Global Digital 2018 di We Are Social e Hootsuite, si può parlare di una penetrazione dell’83% per ciò che concerne gli utenti italiani che navigano da mobile.

Report digital 2018 Italia

 

In molti Paesi – tra cui l’Italia – l’utilizzo degli smartphone ha superato quello del PC e per molte persone il dispositivo mobile rappresenta l’unico strumento con cui connettersi ad Internet.

Gli utenti mobile sono accomunati da alcune caratteristiche, come quella di svolgere più attività contemporaneamente e utilizzare il telefono per soddisfare tantissime necessità, come quella di cercare un ristorante in cui andare a mangiare, informarsi sugli orari di apertura di un negozio, ecc.

In questo scenario, per un’azienda è importante non solo essere presente nel momento in cui un potenziale cliente sta cercando un prodotto/servizio relativo alla sua categoria, ma anche farsi trovare “nel migliore dei modi”, ovvero con un sito web ottimizzato, in grado di offrire all’utente un’esperienza di navigazione ottimale.

Cosa vuol dire “sito responsive”

Secondo il Consumer Barometer di Google, in Italia la percentuale di utenti che utilizza più di un dispositivo sta aumentando di anno in anno e mediamente gli italiani utilizzano 2,6 dispositivi (tra pc, smartphone e tablet).

Utilizzo dispositivi mobile in Italia

Numero di dispositivi usati pro capite in % su tot intervistati

Per rispondere dunque al meglio a questo trend, è necessario che un sito web sia progettato per avere un’ottima resa su tutti i dispositivi.

Il Responsive Web Desing è una tecnica di progettazione intelligente che utilizza una base comune di codice per tutti i dispositivi, che si adatta in base alle dimensioni dello schermo.

In pratica, a prescindere dal dispositivo che l’utente utilizza per visitare il sito (desktop, tablet, smartphone), viene sfruttato lo stesso codice HTML, che però restituisce una visualizzazione diversa dei contenuti a seconda delle dimensioni dello schermo.

Questa tecnica di progettazione è una delle 3 attualmente disponibili per la creazione di siti web ottimizzati per i dispositivi mobili.

Caratteristiche responsive web design

Elenco delle tecniche di progettazione per siti web multi-dispositivo

 

Il Responsive Design, così come gli altri metodi per ottimizzare un sito, permette di risolvere i problemi più comuni della navigazione da mobile:

  • Utilizzo di tecnologie non compatibili con i browser mobile:
    ad esempio, la maggior parte dei browser per dispositivi mobili non supporta la visualizzazione di contenuti basati su tecnologie come Flash;
  • Contenuti non ridimensionati in base allo schermo del dispositivo:
    la progettazione di contenuti pensati solo per schermi di grandi dimensioni, penalizza la corretta visualizzazione da mobile di tutti gli elementi della pagina (es: immagini visibili a metà, carattere troppo piccolo del testo, etc.);
  • Elementi troppo vicini:
    per interagire dallo smartphone con i contenuti di un sito dobbiamo utilizzare il tocco (perché non abbiamo un mouse), ma molti siti non ottimizzati per i dispositivi mobili risultano di difficile fruizione proprio perché gli elementi che devono essere “tappati”, come bottoni o link, spesso risultano inutilizzabili in quanto troppo vicini e quindi non cliccabili singolarmente.

 

Vantaggi di un sito responsive

 Il Responsive Web Design, oltre ad essere il modello di progettazione consigliato da Google, è anche il più diffuso in quanto offre una serie di vantaggi rispetto alle altre soluzioni (Dynamic Serving e URL Separati):

  • Offre un metodo di progettazione semplificato che riduce i tempi di lavoro di chi crea il sito;
  • Basandosi su un’unica versione, che si adatta ai vari dispositivi, riduce il numero di contenuti da creare ed aggiornare;
  • Non necessita di altre tecnologie per indirizzare l’utente alla versione mobile del sito, quindi ha dei tempi di caricamento più veloci;
  • Non sono necessarie diverse versioni di url, perciò non si rischia di sovraccaricare Googlebot quando esegue la scansione del sito e per questo è consigliato anche lato SEO; inoltre, i siti ottimizzati per i dispositivi mobili godono di un posizionamento migliore sui motori di ricerca (per il ranking, Google valuta principalmente la versione mobile dei siti web).

I vantaggi di un sito responsive risiedono anche nella possibilità di offrire una migliore esperienza all’utente, che avrà maggiori probabilità di compiere sul sito quelle che possiamo definire “le azioni importanti per l’azienda” (es.: compilare un form di contatto, richiedere un preventivo, concludere un acquisto, ecc.).

Ad esempio, su un sito responsive è possibile utilizzare pulsanti click-to-call per permettere all’utente di effettuare chiamate con facilità o inserire una mappa che interagisce con la sua posizione e gli suggerisce il percorso migliore per arrivare al punto vendita (o all’azienda).

 

Il tuo sito web è ottimizzato per i dispositivi mobili?

Ricapitolando, i vantaggi di un sito responsive sono molti:

  1. Offrire ai potenziali clienti un’esperienza di navigazione positiva, a prescindere dal dispositivo con cui si collegano al tuo sito;
  2. Avere un sito funzionale, leggero ed ottimizzato per i motori di ricerca;
  3. Permettere agli utenti che navigano da smartphone di compiere azioni per te importanti, in modo rapido ed efficace.

E il tuo sito è ottimizzato al meglio per il mobile? Scoprilo con un Check-up Digitale Gratuito.

 

Stefano Salustri
Digital Sales Trainer axélero