Secondo un’analisi di Statista nel 2017 le vendite al dettaglio dell’e-commerce in tutto il mondo hanno raggiunto i 2.3 trilioni di dollari (11,9% delle vendite totali al dettaglio) e sono destinate a crescere fino ai 4.88 trilioni di dollari previsti per il 2021 (cioè il 17,5% delle vendite totali al dettaglio).

Ormai è un dato di fatto che acquistare online è un’attività che non riguarda più una nicchia di popolazione o una particolare fascia di età. Con le dovute differenze in termini di penetrazione e di modalità, l’ecommerce è passato da fenomeno online ad abitudine di consumo.

Anche in Italia l’ecommerce ha ormai raggiunto dati molto rilevanti. Uno studio di Osservatori.net ha rilevato che nel 2017 gli acquisti online dei consumatori italiani sono cresciuti del 17% e hanno superato i 23,6 miliardi di euro.

L’affermazione dell’ecommerce tra le principali modalità di acquisto dei consumatori è stata caratterizzata negli ultimi anni da una serie di sviluppi sia tecnologici che strategici.

Il 2017 è stato un anno che ha visto diversi cambiamenti in atto:

  • Sono nate alleanze strategiche tra merchant ecommerce e operatori di differente natura con l’obiettivo di creare delle partnership commerciali;
  • Ci sono stati sviluppi tecnologici importanti sia in termini di semplificazione della customer experience online che dello sviluppo di nuove tecnologie per gli acquisti;
  • Sono nati o si sono affermati nuovi modelli di acquisto alternativi (ad es. basati su abbonamenti ricorsivi);
  • Gli strumenti di intelligenza artificiale hanno preso piede all’interno delle attività di vendite online.

Ed è proprio quest’ultimo punto che apre degli scenari molto interessanti per ciò che riguarda il futuro dell’ecommerce. Acquistare sul web è ormai una delle attività online più popolari in tutto il mondo; ora il vero fenomeno sta nell’offrire ai consumatori dei sistemi sempre più semplici, veloci ed efficaci per migliorare l’esperienza di acquisto digitale.

La nuova sfida dell’AI applicata al commercio elettronico è quella di sviluppare tecnologie in grado di affrontare compiti che normalmente richiederebbero l’intervento umano, liberando tempo ed energie per noi.

Ma cosa può fare l’intelligenza artificiale nell’ambito degli acquisti online?

Aiuta gli utenti ad acquistare online

Quante volte vi è capitato di andare su un sito di vendita online la sera o la notte tardi e avere un dubbio sull’acquisto che state per fare? Per la maggior parte dei siti ecommerce di piccole o medie dimensioni non esiste un servizio di supporto h24 che risponde in tempo reale.

Per venire incontro a questa esigenza esistono dei chatbot, dei veri e propri assistenti virtuali che grazie ad un sistema di intelligenza artificiale sono in grado di rispondere a tante delle domande che un utente può chiedere durante le fasi di acquisto.

I chatbot sono in grado di dare informazioni sul prodotto, sulle modalità di spedizione, sulle garanzie, sui resi, sulle modalità di pagamento e su tanti altri aspetti che possono rassicurare l’utente nell’effettuare l’acquisto.

Semplifica alcune delle attività di acquisto di ogni giorno

L’Intelligenza Artificiale è in grado di prevedere situazioni ed eseguire azioni. Pensate, ad esempio, a quando decidete di cucinare la vostra ricetta preferita: aprite il frigorifero per  prendere l’occorrente e vi accorgete che avete dimenticato di comprare l’ingrediente fondamentale.

Oggi grazie all’Internet delle Cose (in inglese IoT) anche gli elettrodomestici sono connessi ad internet e offrono sistemi di AI in grado di semplificarvi la vita. Dal frigorifero che vi segnala quando un prodotto sta per scadere, alla lavatrice che ottimizza i cicli di lavaggio, gli elettrodomestici Smart sono anche in grado di acquistare prodotti al posto vostro.

Offre esperienze di acquisto innovative

In una società digitalizzata come la nostra, sono sempre meno le persone che passano ore e ore a girare per negozi alla ricerca del prodotto giusto al prezzo giusto. L’ecommerce ha creato modalità di acquisto molto veloci e basate su un confronto costante, ma non sempre l’acquisto online riesce a sostituire le esperienze di acquisto offline.

Ed è per questo che i grossi merchant sono alla costante ricerca di sistemi di integrazione tra canali on e offline.

Ad esempio, grazie all’Intelligenza Artificiale e alla Realtà Aumentata alcuni negozi permettono una navigazione virtuale dello store che simula l’esperienza reale con la comodità di non doversi spostare da casa.

La ricerca visiva diventa anche uno nuovo modo di scoprire e acquistare prodotti online. Ad esempio, di recente Instagram ha introdotto anche in Italia la funzione shopping che consente agli utenti di acquistare direttamente i prodotti mostrati nelle immagini.

Sempre in tema di modalità innovative di acquisto,  negli ultimi mesi stanno nascendo veri e propri assistenti personali per la casa come Amazon Echo, Google Home e Apple HomePod che cambieranno radicalmente il commercio.

Con delle semplici richieste vocali questi dispositivi sono in grado, tra le altre cose, di effettuare acquisti su store online ponendosi come veri e propri assistenti casalinghi.

Personalizza l’esperienza di acquisto degli utenti

Ognuno di noi ha delle preferenze e dei gusti in tema di acquisti. Un tempo, quando compravamo dalla bottega sotto casa, il commerciante si ricordava delle nostre abitudini e ci suggeriva dei prodotti “su misura per noi”.

Oggi, grazie all’Intelligenza Artificiale, questa modalità diventa possibile anche nella vendita online. La personalizzazione dei contenuti degli store basata su fattori come le nostre precedenti esperienze di acquisto o le ricerche che effettuiamo sono una realtà per tanti merchant.

I Sistemi di Raccomandazione (Reccomendation Engines) sono in grado di mostrarci prodotti adatti a noi perché già acquistati da persone a noi simili. L’esperienza di acquisto personalizzata ci permette di trovare cose che ci possono essere utili e che ci piacciono sulla base dei nostri interessi e delle nostre caratteristiche.

Come possono fare le aziende a sfruttare questi trend?

Tutto ciò di cui abbiamo parlato e che fino a qualche anno fa poteva sembrare fantascienza oggi non solo è realtà ma ci riguarda da vicino.

Le stesse tecnologie che sono alla basa dell’Intelligenza Artificiale oggi non sono a disposizione solo delle grandi aziende che possono permettersi ingenti investimenti, ma diventano alla portata di tutti grazie a strumenti dedicati alle piccole e medie imprese.

Se hai un’azienda e hai deciso di investire nel mondo dell’ecommerce oggi è fondamentale:

  • Utilizzare strumenti innovativi in grado di offrire esperienze di acquisto uniche per gli utenti e di differenziarsi dai concorrenti;
  • Investire in comunicazione e visibilità sul proprio pubblico potenziale basandosi su uno studio delle opportunità del proprio mercato;
  • Affidarsi a partner strategici che possono supportare la tua impresa nel modo giusto e con l’obiettivo di ottenere risultati concreti.

Stefano Salustri
Digital Sales Trainer axélero