Tutti all’inseguimento del modello di Snapchat? Tra album fotografici, aggiornamenti di stato e cornici personalizzate, vediamo le novità social di marzo.

► FACEBOOK◄

Cornici personalizzate

Anche l’Italia entra a far parte di quei Paesi che, attraverso la piattaforma “Effetti della Fotocamera”, potranno usufruire della possibilità di creare cornici personalizzate da utilizzare nell’immagine di profilo e sulla fotocamera in-app. Se approvate da Facebook, i nuovi frames potranno essere anche utilizzati da altri utenti, esattamente come successo per quelle lanciate a livello mondiale dal social network per grandi eventi e importanti ricorrenze.

Reactions

È passato un anno dal lancio mondiale delle reactions: Messico, Cile e Suriname guidano la classifica dei Paesi più attivi nell’utilizzo delle varie opzioni di faccine & C. lanciate da Menlo Park. Il dato più significativo è che su oltre 300 miliardi di click, più della metà sono stati sul cuoricino, superando ampiamente tutte le altre possibilità. L’Italia non è comunque nella top ten dei Paesi più entusiasti della novità introdotta il 24 febbraio 2016, quando Facebook scelse le reactions come alternativa più creativa alle “pressioni” dell’utenza che, in quel periodo, chiedeva l’introduzione del tasto “dislike”.

Calcio in diretta

Dopo l’esperimento fatto il 22 dicembre dalla Lega Pro italiana con la partita Cosenza-Catanzaro, e ancora prima con l’amichevole estiva della Roma, adesso il calcio sbarca ufficialmente e stabilmente nel mondo delle dirette Facebook. Due campionati hanno sottoscritto un contratto per la trasmissione dei match su Sports on Facebook e sulle rispettive pagine ufficiali: da febbraio in Messico è iniziata la trasmissione di 46 incontri disponibili per il pubblico connesso dagli Stati Uniti. Dopo un paio di settimane la Liga spagnola si è accodata con la visione in diretta della gara di ritorno della Coppa del Re tra Atletico Madrid e Barcellona, che è stata seguita da 1,8 milioni di spettatori su Facebook.

Spot mid-roll

Facebook ha annunciato una serie di novità legate a inserzioni pubblicitarie e video. È cominciata la fase test dei mid roll, gli spot all’interno di contributi video non live: potranno avere una lunghezza massima di 15 secondi ed è previsto un modello di business in cui il 55% degli introiti sono per l’autore del video e il rimanente 45% per il social network. Contemporaneamente, anche alcune pagine e profili stanno testando la versione beta della stessa possibilità in modalità Facebook Live: l’opportunità sarà data a chi ha almeno 2000 followers e raggiunge in diretta almeno 300 utenti. Le ads manterranno una lunghezza massima di 15 secondi e il primo break potrà essere inserito dopo 4 minuti di diretta, a seguire ogni 5.

► TWITTER◄

Account sospesi per insulti

Tra le novità social di Twitter arrivano le sospensioni a tempo per chi abusa di Twitter per insultare gli altri utenti, soprattutto se sono celebrità. La creatura di Jack Dorsey ha rilasciato una novità che consente di bloccare la visione dei tweet di quegli account che, secondo una policy interna al social network non divulgata in dettaglio, violano le “buone maniere”. La sospensione dura, per ora, 12 ore ed è annunciata da un messaggio che spiega che i cinguettii dell’utente troller non saranno visualizzati da nessun altro se non dai propri followers. Non è ancora chiaro se questa “ammonizione a tempo” rappresenti il primo step di una eventuale espulsione definitiva da Twitter in caso di reiterazione del comportamento aggressivo.

► INSTAGRAM◄

Album foto

Molti avevano storto il naso sentendo parlare della possibilità di caricare su Instagram album fotografici. Il social che fino ad ora aveva fatto del suo punto di forza l’obbligo di eleggere una sola foto alla volta come particolarmente significativa, lavorando dunque sulla qualità più che sulla quantità, cede davanti all’insidia degli altri social. Immagini e video, fino a un massimo di 10, andranno a comporre le nuove gallery: si sfoglieranno attraverso una nuova icona con pallini blu che sottolineerà la presenza nel post di altri contributi sotto la prima immagine (che farà da copertina). Gli album, per ora, possono essere realizzati solamente in formato quadrato e le foto possono essere editate singolarmente o tutte insieme con lo stesso filtro. La funzione apparirà con l’aggiornamento dell’app alla versione 10.9 di iOS per iPhone e per gli smartphone Android.

► LINKEDIN◄

Nuova gestione dei commenti

L’evoluzione verso una maggiore dimensione social, sta portando LinkedIn a dover affrontare nuove questioni relative alle interazioni tra utenti, non ultima quella della gestione dei commenti. Sotto gli oltre 3 milioni di articoli pubblicati ogni settimana dagli iscritti, ogni utente potrà utilizzare nuovi pulsanti per gestire i commenti, ad esempio disabilitandoli se la discussione prende pieghe aggressive. Lo ha spiegato la Product Manager dell’azienda, Heidi Wang: “Incoraggiamo le conversazioni e i commenti rappresentano il mezzo ideale per continuare a incentivare il confronto”. Al tempo stesso ha ammesso che molti giudizi espressi sono aggressivi o inappropriati e sarà quindi possibile disabilitare i commenti, ma non da smartphone. Si potrà anche segnalare un commento come offensivo o violento quando pubblicato come risposta a un contenuto da noi postato.

► SNAPCHAT◄

Occhiali Spectacles online

Tutti gli altri social ne copiano le mosse e ora Snapchat fa un ulteriore passo avanti. Lla concorrenza arriva compatta a duplicarne il format “Stories” ed ecco che l’instant-social è già pronto con un’altra novità. Presenti solamente in modalità fisica in alcuni temporary shop – noti come Snapbots – ora gli occhiali Spectacles, che consentono di registrare e condividere micro video di 15 secondi in formato fish eye con una visuale di 115°, sono in vendita online per tutti. Costano 130 dollari e arrivano in circa un mese. Per ora sono disponibili solo negli Stati Uniti.

► WHATSAPP◄

Aggiornamento status a tempo

Novità social anche per WhatsApp, che compie otto anni e lancia la novità degli aggiornamenti di stato, che potranno essere inviati ai propri contatti con tanto di foto e video, con una durata limitata a 24 ore. La funzione, che si chiama proprio “Stato”, permetterà agli utenti di rispondere privatamente e anche di silenziare le notifiche, proprio come è possibile fare per tutti gli altri messaggi.

► NUOVI SOCIAL◄

Erasmus, per gli studenti all’estero

Il format ormai consolidato del periodo di studio universitario all’estero si mette al passo con i tempi e si dota della propria app. L’ultima novità social si chiama infatti Erasmus ed è stata lanciata dall’Agenzia nazionale per i giovani: consente di mettere in contatto i ragazzi di tutta Europa attorno ad interessi condivisi e attraverso la geolocalizzazione permette di vedere tutti i ragazzi tra 18 e 30 anni che si trovano nelle vicinanze.