Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, LinkedIn, Pinterest e Snapchat: tutte le novità social più recenti

 

►FACEBOOK◄

Instant video su Messenger

Tra le novità social in arrivo, a breve, la possibilità di inviare video durante la chat su Facebook Messenger. Il filmato apparirà sul lato destro dello schermo, si potrà continuare a chattare ma anche decidere di nascondere la casella video. La registrazione di un Instant Video sarà possibile cliccando sull’icona apposita in alto a destra. I video verranno avviati in modalità silenziosa e si potrà scegliere autonomamente di avviare l’audio o lasciarlo inattivo. Una funzionalità che punta a chat più vive e che, in qualche modo, torna a sfidare Skype e Snapchat. La funzione Instant Video potrà essere attivata soltanto se gli utenti partecipanti alla conversazione sono tutti online e con la chat aperta sul proprio dispositivo mobile.

Privacy WhatsApp e Facebook

Come annunciato in un nostro precedente post, WhatsApp ha annunciato dei cambiamenti sulla privacy che permetteranno a Facebook di accedere ai numeri telefonici degli utenti per permettere alle imprese di comunicare e inviare informazioni mirate. Una novità non molto apprezzata, che ha fatto discutere e correre ai ripari molti degli utilizzatori dell’app di messaggistica eliminando il consenso alla condivisione dei propri dati con Facebook.

Video Ads con audio attivo

Gli annunci pubblicitari video su Facebook prevedono solitamente una riproduzione automatica senza audio. Secondo le ultime news Facebook sta invece testando nel news feed degli ads con video che si avviano automaticamente con audio attivo, dando quindi la possibilità agli utenti di decidere se disattivare il suono dalle impostazioni o direttamente dal video. In base ai risultati dei test la funzione potrebbe essere estesa a tutti gli utenti.

What friends are talking about

Altra novità in arrivo su Facebook è la funzione che raggruppa in una sezione speciale i messaggi pubblicati dagli amici a partire dall’ultimo accesso alla piattaforma, per spingere gli utenti a connettersi in modo particolare con i propri amici ed essere quanto più possibile attivi, non perdendo le conversazioni più interessanti. Al momento questa funzione è visibile solo in alcuni news feed Android, e ricorda molto il “Mentre non c’eri” di Twitter.

Emoji grandi

Non tutti sanno che su Facebook è possibile inviare emoji di diverse dimensioni. Per ingrandire l’emoji prescelta basterà premere un po’ più a lungo prima dell’invio e la si vedrà crescere. A questo punto, con un click si potrà inviare l’emoji ingrandita a proprio piacere.

Video Ads sui live streaming

Sembra che anche i live streaming avranno presto dei loro formati di video ads. Sul funzionamento si sa ancora poco, ma probabilmente si attiveranno dopo 5 minuti di video e avranno una durata al massimo di 15 secondi.

Bot pubblicitari

Molte aziende utilizzano già i bot pubblicitari su Facebook e presto Messenger darà il via allo shopping via chat con l’aiuto dei bot.

Live streaming anche da desktop

Fino a questo momento le dirette live di Facebook sono possibili solo da dispositivi mobile, ma tra le future novità social sembra esserci la possibilità di registrare dei video in diretta anche da desktop. Presto troveremo un pulsante “Live Video” nella status box di Facebook e potremo avviare le nostre dirette anche dal pc di  casa. Un’opportunità interessante soprattutto per giornalisti, blogger e opinionisti, che la richiedevano da tempo. Facebook si porrà quindi presto in netta concorrenza con Youtube, ma potrebbero volerci ancora alcuni mesi.

Video orizzontali e filtri MSQRD

Con un nuovo aggiornamento in arrivo si potranno realizzare video live streaming in modalità fullscreen, ovvero in orizzontale. Al momento ciò è possibile soltanto tramite software professionali, ma presto la funzionalità sarà estesa sia ad Android che iOS. Inoltre, entro qualche mese Facebook ingloberà la tecnologia MSQRD per personalizzare con maschere e filtri le dirette streaming da smartphone.

 

TWITTER

App per diretta video NFL

Il meglio di Twitter sulla diretta video di Apple Tv, Amazon Fire Tv e Microsoft XBox One, e soprattutto per le dirette della National Footbal League. La cronologia apparirà accanto alla diretta video e mostrerà aggiornamenti e tweet in tema. Inoltre chi inserirà “TNF.twitter.com” alla fine dei propri tweet includerà l’autoplay della diretta video.

Notifiche per la diretta su Periscope

Una nuova feature ci permetterà di sapere quando un account avvia la diretta su Periscope. Ciò non avverrà in modo automatico, come per Facebook, ma per attivare la notifica relativa a un determinato account basterà semplicemente cliccare sull’icona a forma di campana accanto al tasto “segui” e scegliere dal menu l’opzione che permette di essere avvisati quando quell’account decide di avviare un live.

Live su Periscope con coinvolgimento dei brand

Twitter inizia a coinvolgere i brand nei live video. Ne è un esempio la trasmissione sugli US Open condotta da Andy Roddick e realizzata in collaborazione con i brand Grey Goose e Chase, con l’inserimento di pre-roll pianificati grazie a Twitter Amplify. Una novità interessante, quella di Amplify, che permette adesso anche agli influencer di includere dei pre-roll ai propri video dividendo le entrate con il social network.

Modalità notturna per iOS

Nei mesi scorsi la modalità notturna di Twitter era stata rilasciata solo per gli utenti Android. Negli ultimi giorni, invece, è disponibile anche per gli utenti iOS. Si tratta di un’opzione che permette di utilizzare l’app in modalità meno luminosa. Per attivarla basta spuntare la voce “attiva modalità notturna” nelle impostazioni del proprio account Twitter.

Promoted Stickers

Il lancio degli stickers su Twitter vede protagonista Pepsi, prima azienda ad avviare una campagna di Emoji su questo social network. Un’iniziativa che rappresenta solo il primo passo di una partnership tra il brand e Twitter. Pepsi lancerà i promoted stickers in alcuni Paesi in particolare: Argentina, Canada, Egitto, India, Messico, Russia, Arabia Saudita, Spagna, Emirati Arabi e USA. L’obiettivo della campagna sarà: “Say it with Pepsi”.  I brand potranno presto creare da 4 a 8 stickers e permettere agli utenti di incollarli alla proprie foto e condividerle con i propri followers.

Moments per tutti gli iscritti

La funzionalità lanciata lo scorso anno permette di aggregare i contenuti su un determinato argomento. Si trattava di una feature disponibile solo per grandi realtà editoriali, ma pare che a breve possa essere a disposizione di media, influencer, aziende e persino comuni utenti.

Stop ai 140 caratteri

Si tratta del cambiamento più grande mai avvenuto su Twitter. Da tempo si parla di estendere il numero di caratteri dei tweet, ma soltanto adesso è accaduto davvero. Dal 19 settembre il social network non conterà più mention e allegati, dando quindi più spazio alle parole.

Conferme di lettura nei DM

I messaggi privati di Twitter hanno adesso le conferme di lettura segnalate con una spunta blu, simile a quella di WhatsApp, sia per gli utenti iOS che Android. In futuro pare sia prevista anche nella versione desktop. I messaggi recapitati e non letti verranno, invece, accompagnati da una spunta grigia. La funzione può essere in ogni caso disabilitata.

Anteprima su Deezer

Twitter permette di ascoltare i primi 30 secondi delle canzoni di Deezer grazie all’integrazione di Auto Cards. Finita l’anteprima si potrà, naturalmente, continuare ad ascoltare il brano su Deezer.

 

YOUTUBE

Backstage

Accanto alle schede Home e Video di YouTube comparirà anche la scheda Backstage, che diventerà una sorta di bacheca, simile a quella di Facebook, utile per condividere link, testi, sondaggi, ecc. L’obiettivo è riuscire a prolungare la permanenza degli utenti e iniziare a far vivere la piattaforma in modo più ampio, come un vero e proprio social network di aggregazione, con feed in ordine cronologico e notifiche. I post potranno poi essere condivisi anche su altri social come Facebook e Twitter. Inizialmente Backstage sarà disponibile solo per gli account più popolari, in un secondo momento verrà esteso a tutti.

TrueView

YouTube lancia una novità sulla pubblicità, con TrueView gli inserzionisti pagheranno solo gli ads visti integralmente e, all’interno degli annunci, potranno essere inseriti anche delle call to action (es.: Prenota ora, Acquista, ecc.).

Copyright sui video e diritto d’autore

Pare che la Commissione Europea stia pensando di intervenire facendo riconoscere ai titolari dei diritti di autore una remunerazione maggiore per la condivisione su piattaforme come YouTube. Nel 2015, ad esempio, sono stati pagati 634 milioni di dollari di diritti d’autore. Inoltre, sarà prevista una responsabilità della piattaforma stessa sulla violazione dei diritti d’autore in caso di condivisione senza autorizzazioni.

Ascoltare YouTube in background su Chrome

Grazie alla versione 54 di Chrome Beta si avrà la possibilità di ascoltare YouTube (o Vimeo e servizi simili) in background senza avere necessariamente lo schermo acceso. Inoltre sarà possibile attivare la modalità a tutto schermo girando lo smartphone in orizzontale. L’aggiornamento non è ancora disponibile, ma dovrebbe esserlo presto.

 

INSTAGRAM

Addio alle mappe fotografiche

Instagram ha eliminato l’opzione Photo Map, ispirata a Foursquare, che permetteva di fare il check-in nelle location. Secondo il popolare social network l’opzione delle mappe fotografiche non viene usata molto dagli utenti. La rimozione è già in atto da alcuni giorni.

Arriva lo Zoom

Il pinch to zoom è una delle più grandi novità social in arrivo: dopo numerose richieste, Instagram permette di zoomare su foto e video. L’annuncio ufficiale è stato dato con un video apposito che mostra la nuova funzionalità. Questa novità è al momento disponibile solo per utenti iOS, ma dalla prossima settimana dovrebbe esserlo anche per Android.

Profili Business in Europa

Profili Business Instagram non più solo in USA: ora sbarcano in Europa e si aprono anche alle PMI. Consentiranno un contatto più diretto tra aziende e utenti grazie al pulsante “contact” e ne permetteranno uno studio più dettagliato grazie agli insight. Senza dimenticare l’opportunità di utilizzare anche il tool “promote”.

Instagram per i live

Un nuovo canale video dedicato ai live sta per essere introdotto su Instagram. Raccoglierà i migliori video dedicati ad eventi come concerti ed eventi sportivi, selezionati in base ai gusti degli utenti. Una funzione che somiglia molto a “Discover” di Snapchat, e che dovremo attendere ancora un po’ in Italia, visto che al momento è disponibile solo in USA.

Bozze su Instagram

Una nuova funzionalità permetterà agli utenti di salvare i draft dei loro post prima di pubblicarli. Cliccando, ad esempio, sul tasto “indietro”, Instagram chiederà se si desidera salvare la bozza o cancellarla del tutto, come avviene già anche su Facebook.

Salvare foto e video

Instagram ha aggiornato la sua app per iOS e Android introducendo alcune novità che ricalcano le caratteristiche tipiche di Snapchat. Con la versione 9.3 dell’applicazione, ha infatti introdotto nuove opzioni alle “storie” in stile Snapchat (ovvero collezioni di immagini che non superano la durata di 24 ore prima di scomparire). Gli utenti potranno salvare adesso di default foto e video che hanno pubblicato all’interno delle loro storie e nascondere le storie degli utenti che seguono. Per attivare questa funzione gli utenti dovranno cercare la voce “impostazioni delle storie” e abilitare o disabilitare l’opzione corrispondente. Per il momento l’utente non può decidere quali elementi delle storie salvare e quali no, la funzione consente di salvare tutte le foto e video senza possibilità di selezione. In compenso si può scegliere quali di queste nascondere per arginare un po’ il problema di “affollamento” delle storie condivise dai propri amici. Infine, nelle storie è possibile anche personalizzare il testo attraverso una tavolozza di colori.

Immagini e video in scarsa visibilità

Novità interessanti riguardano la funzione “Stories” di Instagram. Il social ha introdotto un’opzione che compare sul display dello smartphone quando si usa Stories in condizioni di ridotta visibilità. In caso di luce scarsa, infatti, compare automaticamente  sul display dell’app l’icona di una luna che, se cliccata, migliorerà la qualità delle immagini. Questa funzione è disponibile solo per Instagram Stories e non se si utilizza la fotocamera per scattare foto o registrare video da caricare normalmente.

Commenti e precedenza agli amici

Instagram ha lanciato una nuova funzione nei commenti: “precedenza agli amici”. Inoltre, si potrà impostare un filtro automatico che bloccherà i commenti che contengono parole appartenenti alla cosiddetta “lista nera”. Per attivare la nuova funzione basterà recarsi nelle impostazioni di profilo e cliccare sulla nuova voce apposita. La novità arriva in un momento in cui i social stanno cercando delle soluzioni per contrastare fenomeni complicati come quelli del bullismo e dell’abuso in generale.

Sezione esplora aggiornata

Instagram invita a seguire anche gli utenti non conosciuti grazie alla nuova sezione “Esplora”. Con il nuovo algoritmo, infatti, arrivano i suggerimenti per Instagram Stories e, tra questi, anche quelli degli utenti non seguiti. L’aggiornamento è in roll out e punta chiaramente ad incrementare l’interesse e le attività degli utenti all’interno del social network.

 

LINKEDIN

Conversion tracking

Una possibilità che esiste da tempo su Facebook, Twitter, Pinterest e Google e che solo adesso arriva anche su LinkedIn. La funzione di conversion tracking conteggia il numero di persone che visualizzano una inserzione, cliccano spostandosi sul sito di un’azienda e/o compiendo un’azione (conversione), e allo stesso tempo sarà in grado di incrociare i dati con quelli degli utenti LinkedIn. Le aziende potranno così vedere chiaramente i risultati dei loro annunci per segmento di pubblico. Sul blog ufficiale viene spiegata nel dettaglio la modalità di funzionamento.

Introduzione degli #hashtag

LinkedIn supporta finalmente gli hashtag, almeno nella versione mobile per il momento. Come su Twitter e Facebook, gli hashtag possono essere utilizzati e soprattutto cercati. Ciò significa che, cliccando su un determinato hashtag si otterrà una lista di post pertinenti al relativo topic. Anche questa novità è stata presentata con un post sul blog di Linkedin.

Ricerca dei contenuti

Nella versione inglese è già attiva la funzione, per Android e iOS, che permette di cercare i contenuti postati e tenersi aggiornati su argomenti e pubblicazioni interessanti. Per la ricerca in lingua italiana dovremo invece attendere ancora, sarà di certo una funzione molto comoda anche per reperire articoli provenienti dall’estero.

Aggiornamenti su Linkedin Publisher

Linkedin Publisher ha lanciato alcuni aggiornamenti, a partire dall’interfaccia di scrittura, alle immagini a tutto schermo fino alle nuove opzioni delle immagini di copertina. Non esistono più i tag per classificare i post però è possibile associare degli hashtag ed inserire una breve descrizione.

 

PINTEREST

Engagement retargeting

Il social network ha annunciato l’arrivo dell’engagement retargeting nelle prossime settimane. La funzione permetterà ai brand di interagire con utenti che hanno mostrato interesse, con like o save, nei confronti dei loro pin. Questo sarà molto utile per le aziende dato che, come sottolinea Pinterest, chi viene coinvolto con un pin è molto più propenso all’acquisto del prodotto.

Nuovi promoted video

Un nuovo formato adv in arrivo su Pinterest. Si tratterà di video-ads che appariranno in-feed senza audio di default, ma attivabile a piacimento solo con un click. Visionando il video si accederà anche ad alcuni buyable pin legati al prodotto. Questa novità è al momento disponibile solo in USA e UK e solo per la versione mobile. Il nuovo formato pubblicitario sarà venduto solo in modalità diretta e a CPM.

Acquisto di Instapaper     

Pinterest ha deciso di acquistare Instapaper, l’app creata da Marco Arment che consente di salvare gli articoli per leggerli in un secondo momento. Questo sistema di salvataggio potrebbe ampliare le opportunità anche sul social network. L’app continuerà ad esistere in modo indipendente da Pinterest ma, allo stesso tempo, il team di Instapaper lavorerà per un’integrazione su Pinterest.

Da Pin it a Save it

Cambiamento strategico su Pinterest: il classico “Pin it” è stato sostituito dal “Save it”, che sembra essere più chiaro a tutti. Si è aggiunto anche il “See all”, utile per vedere chi altro ha condiviso gli stessi contenuti o contenuti simili a quelli salvati. Possiamo sicuramente dire che la piattaforma punta sempre più al miglioramento della user experience.

 

SNAPCHAT

Didascalie Migliorate

Con l’aggiornamento alla versione 9.38, l’app migliora le didascalie permettendo di utilizzare anche il grassetto, il corsivo e il sottolineato nei testi. Inoltre, le grandi didascalie animate possono essere utilizzate anche sugli Snap. Sarà poi anche più semplice creare i geofiltri e il processo per utilizzare le lenti è stato snellito.

Targeting comportamentale

Altra novità social degna di nota riguarda il targeting comportamentale sull’app del fantasmino. Presto le aziende potranno creare campagne basate sui contenuti “consumati” dagli utenti. Snapchat permetterà ai marketer di utilizzare dati (e-mail e mobile ID) da collegare in forma anonima all’app, migliorando i risultati di targeting. Grazie alla funzione Lookalike, invece, gli inserzionisti potranno rivolgersi direttamente agli utenti che hanno profili simili a quelli dei clienti già acquisiti.

Snapchat Score

Lo Snapchat Score è un punteggio interno a Snapchat, dato da una speciale equazione di cui si sa poco. L’incremento del punteggio segue diversi principi. Secondo alcuni utenti, che hanno osservato attentamente il caso, pare che sia una combinazione di numero di snap inviati e ricevuti, storie pubblicate, ore di utilizzo dell’app, following, trofei sbloccati e numero snap inviati allo stesso utente.