Che cos’è la SEO Locale e perché è importante per le Piccole e Medie Imprese

Per SEO Locale (o Local SEO, se vogliamo utilizzare il termine anglosassone) si intende quell’insieme di strategie volte a migliorare la visibilità di un’azienda (attenzione, non un solo sito!) all’interno dei risultati locali di un motore di ricerca.

Secondo la guida ufficiale di Google My Business, i risultati locali “vengono mostrati agli utenti che cercano attività e luoghi vicino alla propria località, e appaiono in vari punti su Maps e Ricerca. Ad esempio, se cerchi “ristorante italiano” sul tuo dispositivo mobile, vedrai probabilmente i risultati di ricerca locali. Google cerca di mostrarti il tipo di ristorante che preferisci nelle vicinanze.” Anche se appartiene al mondo della SEO in generale, la Seo Locale rappresenta un settore a sé dell’Ottimizzazione per i Motori di Ricerca, in quanto né condivide alcune linee guida (che vedremo poi), ma allo stesso tempo si differenzia per un contesto più specifico di ricerca.

Come funziona la ricerca locale di Google

Il motivo principale che identifica una ricerca di tipo locale è l’obiettivo dell’utente. Facciamo alcuni esempi.

SEO local, risultati di ricerca su Google

 

Se un utente digita su Google “prezzi rubinetti da cucina” risulta chiaro che sta già esprimendo un’esigenza di acquisto. Per una ricerca di questo tipo, Google mostra vari tipi di risultati che fanno riferimento a siti di vendita online: Annunci Shopping (Google AdWords), Annunci di Ricerca (Google AdWords) e risultati organici (non a pagamento).

Se un utente digita invece una ricerca del tipo “idraulico pronto intervento” Google restituirà dei risultati diversi rispetto a prima, come ad esempio aziende presenti su Google Maps e siti web di attività locali.

Local SEO: risultati su Google Maps

 

Questo perché, anche se non esplicitato direttamente nella ricerca (es: pronto intervento idraulico Roma), Google capisce che l’intenzione di ricerca dell’utente è quella di trovare un professionista vicino alla sua zona che possa eseguire, appunto, un “pronto intervento”.

Perché è importante per un’azienda essere visibile per ricerche locali

Già in uno studio pubblicato da Google a Settembre 2015 in merito all’analisi del comportamento di acquisto degli utenti U.S.A. sono stati evidenziati 2 importanti fattori:

  1. Le ricerche effettuate con il termine “qui vicino” sono raddoppiate tra il 2014 ed il 2015
  2. L’82% degli utilizzatori di Smartphone hanno detto di utilizzare il loro dispositivo per effettuare ricerche di attività nelle vicinanze

Questa tendenza, evidenziata nel 2015, ha continuato a crescere nel tempo in maniera esponenziale. Se analizziamo ad esempio le ricerche dal 2004 ad oggi in Italia, che contengano le query “nelle vicinanze” e “qui vicino” (vedi grafico qui di seguito), notiamo subito che il trend è stato protagonista di una crescita costante.

Google Trends: local qwery

Fonte: https://trends.google.it

Questa tendenza è legata al cambiamento delle abitudini che ha coinvolto i consumatori negli ultimi anni. L’accesso ad internet prima, e la diffusione dei dispositivi mobili poi, ha cambiato il modo in cui le persone cercano informazioni e acquistano. Secondo l’ultimo report Audiweb della Total Digital Audience del mese di ottobre 2017, il 67% della popolazione italiana si è collegata ad Internet tramite uno smartphone e la principale attività che è stata svolta ha riguardato ricerche online. Questo dato è confermato anche dal Consumer Barometer di Google – uno strumento di analisi dedicato al modo in cui gli utenti utilizzano il web – secondo il quale l’85% degli italiani utilizza un motore di ricerca per trovare attività locali.

Consumer Barometer di Google e la seo locale

Fonte: www.consumerbarometer.com

Questo scenario mostra in modo molto chiaro quante opportunità ci siano per le aziende di connettersi con i loro potenziali clienti grazie alla visibilità offerta dalle ricerche di tipo locale.

I fattori di ranking locale

Prima di analizzare i fattori di ranking della Local SEO è bene individuare le diverse aree del motore di ricerca in cui vengono mostrati questo tipo di risultati.
Quando si fa una ricerca locale generica (es: categoria + zona) Google, all’interno della Pagina dei Risultati di ricerca, mostra una parte di Mappa (definita Local Pack) ed una lista di Risultati Organici (oltre ad un’eventuale presenza di Annunci AdWords). Come mostrato nello screenshot qui sotto, solitamente il Local Pack contiene 3 box di 3 diverse aziende. Cliccando sul link “Altri luoghi”, Google mostra una lista di risultati locali (Local Finder) presenti nelle mappe.

Local Pack e seo per le ricerche locali

Esempio di SERP con Local Pack + Risultati Organici.

 

Nel caso invece della ricerca di un’azienda specifica (Nome Azienda + Zona), Google sulla destra mostra un box con Knowledge Graph, contenente le indicazioni presenti nella scheda Google My Business dell’attività.
Le posizioni in cui è possibile apparire a livello locale per un’azienda sono: Google Maps, Google Ricerca e Knowledge Graph. Il massimo della visibilità si ottiene presidiando tutti e 3 gli spazi.

Ma quali sono i fattori che Google prende in considerazione per mostrare i risultati di ricerca locale?

In base allo studio annuale di Moz (una delle aziende più autorevoli per la SEO a livello internazionale) sui Fattori di Ranking Locale, Google prende in considerazione i seguenti elementi:

  • Informazioni da Google My Business (prossimità dell’attività, categoria, titolo, etc.);
  • Citazioni (su altri siti o directory locali);
  • Dati On Page del sito (presenza di informazioni locali come numero di telefono ed indirizzo, presenza di parole chiave, ottimizzazione del titolo, etc.);
  • Link da altri siti;
  • Recensioni (numero e qualità);
  • Social (presenza dell’attività su Facebook, Twitter, etc.);
  • Segnali comportamentali da mobile (ctr, click to call, check in, etc.);
  • Personalizzazione (basata su ricerche precedenti e altre attività visitate dall’utente).

Il modo in cui questi fattori contribuiscono al ranking di un’azienda ci viene spiegato direttamente da Google all’interno della guida ufficiale di Google My Business:

“I risultati di ricerca locali si basano principalmente su tre fattori: pertinenza, distanza ed evidenza. Questi fattori interagiscono per trovare la migliore corrispondenza per una ricerca.”

La pertinenza indica il livello di corrispondenza tra ricerca dell’utente ed informazioni offerte dall’impresa: attività con informazioni complete e chiare hanno più probabilità di essere mostrate. La distanza indica il raggio di azione entro il quale opera l’azienda rispetto alla ricerca dell’utente: attività più vicine all’utente, in molti casi, vengono mostrate prima di altre più lontane. Infine, l’evidenza si riferisce al livello di notorietà di un’attività. Come alcuni luoghi sono più noti nel mondo reale perché conosciuti, frequentati e suggeriti, anche i risultati di ricerca tentano di rispecchiare queste dinamiche cercando di rilevare informazioni sulla popolarità dell’azienda attraverso il web.

 

Stefano Salustri
Digital Sales Trainer axélero