Come, dove e quando essere sui social network? Proviamo a definire le linee guida di una corretta strategia social per PMI con l’obiettivo di una presenza efficace e sostenibile.

In un mondo in cui il 75% delle persone utilizza i social network diventa subito evidente che una buona strategia social debba integrarli nei piani aziendali seppur con attenzione rispetto alla “sostenibilità” in termini di tempi e impegno di risorse.

Con una presenza social strutturata la piccola e media impresa può dare ulteriore “legittimità” al proprio lavoro: non avrà più solo una “vetrina web”, ma anche canali di comunicazione e scambio più diretto con i clienti. Potrà essere percepita come dinamica, competente e attenta al cliente.

Ma una strategia social per PMI davvero vincente funziona solo se parte da chiari obiettivi e precisi target di riferimento. Cosa ci aspettiamo di ottenere da una fan page Facebook o da un account Twitter? Che si tratti di avere maggiore visibilità o di aumentare le vendite, è essenziale capire con che tipo di pubblico si vuole interagire, perché solo così sarà possibile scegliere i social network migliori e davvero rilevanti per il proprio business.

 

TIP N. 1: specializzarsi solo su 2-3 social network per veicolare i propri contenuti, integrandoli con campagne pubblicitarie mirate e un dominio web geolocalizzato per essere trovati dove serve davvero.

Una volta individuate le piattaforme che ci permettono di raggiungere nella maniera più efficace il nostro target, analizziamo quali sono i punti chiave di una strategia correttamente impostata.

Che cosa pubblicare? Spesso postare qualcosa su un social network è come camminare su una corda tesa… i consumatori sono imprevedibili e non è facile anticipare le loro reazioni. Essere spontanei, ma senza esagerare è, solitamente, una buona idea, così come analizzare le pagine dei concorrenti può rivelarsi uno spunto vincente per trovare argomenti utili. Ricordate che:

  • un’immagine vale più di mille parole, quindi puntate su fotografie belle e capaci di emozionare;
  • gli algoritmi tendono a privilegiare i post corti perciò siate chiari e andate subito al dunque;
  • create contenuti originali con video, immagini e link per indirizzare il traffico generato verso il vostro sito web;
  • non spammate i potenziali clienti con continue offerte e promozioni e non siate autoreferenziali parlando solo di voi e dei vostri prodotti;
  • costruite una community e privilegiate post utili a rispondere ai quesiti di chi vi segue.

 

TIP N. 2: date priorità alla qualità dei contenuti, così da creare engagement con i potenziali consumatori e un’identità di brand che vi renda subito riconoscibili.

Quando pubblicare? Spesso trascurato, questo aspetto è in realtà molto importante in una strategia social per PMI, anche se richiede una fase di rodaggio prima di riuscire a individuare i momenti davvero favorevoli. L’ora migliore per postare su un social network e generare il maggior numero di click e condivisioni dipende, infatti, proprio dalla tipologia di canale, poiché ognuno coinvolge un diverso tipo di pubblico, con abitudini e orari di frequentazione diversi. Analizzando man mano i riscontri delle vostre attività social potrete trovare la combinazione orario-social network migliore per il vostro target.

 

TIP N. 3: per facilitare e velocizzare il lavoro potete utilizzare appositi scheduling tools per programmare in anticipo i post anche su più canali social contemporaneamente, ma prevedete comunque una forma di monitoraggio costante.

Dove pubblicare? Analizzare i social network e scegliere solo quelli più rilevanti per il proprio prodotto può non essere così semplice, specialmente in un mercato in cui i competitor sono già molto attivi e molto “presenti”. Meglio comunque concentrarsi su pochi social seguiti bene, piuttosto che su molti a cui si potrà dedicare solo una frazione limitata di tempo.

 

TIP N. 4: non rincorrete le mode, soprattutto se vi accorgete che non hanno il target adatto ai prodotti che offrite. Per fare un esempio, meglio non aprire un account Snapchat solo per sembrare un’azienda “giovane” se il vostro target non è poi così giovane.

Quanto postare? Fare attenzione al numero di post è essenziale per non essere percepiti come spam. Per capire quanti post pubblicare vanno considerati tanti fattori, compresa la tipologia di contenuti aziendali a disposizione e la dinamicità del settore di riferimento. La soluzione migliore è quella di sperimentare inizialmente diverse frequenze di posting con contenuti di natura differente, per arrivare a definire un piano ottimale, che consenta anche di ottimizzare tempi e risorse.

 

TIP N. 5: strutturate un piano editoriale partendo dai contenuti che avete a disposizione e di potenziale interesse per il vostro target. Questo vi aiuterà a suddividerli in maniera equa su un breve o anche medio periodo, senza concentrare tutti i post in pochi giorni con il rischio di lasciare poi sguarnita la pagina per mesi. Sarà sempre possibile pubblicare post “extra” in qualsiasi momento si renda necessario, come ad esempio per comunicare offerte speciali o eventi.

Come reagire ai commenti? Rispondete a domande e commenti dei follwers in maniera amichevole e propositiva. Questo atteggiamento viene percepito come professionale e dimostra la vostra buona volontà e disponibilità, anche in caso di sbagli. Perdere la calma è controproducente.

 

TIP N. 6: non cancellate i post negativi, perché la cosa farà solo infuriare di più i clienti insoddisfatti. Piuttosto, provate a strutturare un flusso di comunicazione che dia un primo e immediato riscontro al cliente, facendogli sapere che il suo caso sarà analizzato con attenzione nel più breve tempo possibile. Questo vi consentirà di “prendere tempo” per rispondere in modo più strutturato e puntuale, se necessario, anche magari in modalità “privata”.

Certo, per le piccole e medie imprese spesso non è facile seguire tutti questi aspetti ed integrarli in una strategia di marketing a lungo termine. Per questo axélero ha progettato e sviluppato mysuite, il sistema che permette alle PMI di costruire una presenza online completa, con una vetrina digitale a 360 gradi, individuando anche i canali social (Facebook, YouTube, ecc.) migliori per ciascun tipo di business. Una proposta completa e un supporto professionale per arrivare davvero ad una strategia di marketing online integrata ed efficiente. Se la vostra azienda ha bisogno di costruire una presenza digitale e volete saperne di più, potete richiedere una consulenza senza impegno compilando il form che trovate su www.mysuite.it